Biografia

Riccardo Carazzetti, * 18.7.1953 Locarno, † 19.5.2019 Locarno. Nato a Locarno, archeologo, studioso e ricercatore, per quarant'anni punto di riferimento di musei e mostre a Locarno. Laureatosi in archeologia a Ginevra, è stato attivo in scavi archeologici in Egitto e in Russia, partecipando anche al ricupero di Castelgrande a Bellinzona. Grande appassionato oltre che di storia anche di arte e natura, è stato promotore di una moltitudine di esposizioni di successo (Museo Casa Rusca di Locarno, ecc.). Responsabile del Museo Onsernonese di Loco (oggi frazione di Onsernone),dal 1984 è stato conservatore del Museo archeologico di Locarno e fino al 2015 direttore dei Servizi culturali della Città di Locarno. È stato membro del Consiglio direttivo della Stan Ticino. 

Riccardo Carazzetti grande conoscitore della storia dell’arte ticinese

Riccardo Carazzetti è deceduto nel 2019, poco dopo l’inaugurazione, il 13 aprile, dell’esposizione consacrata all’opera pittorica e ai disegni ticinesi dei miei genitori, realizzati durante la guerra tra il 1941 e il 1946. Riccardo è stato all’origine di questa avventura che, a partire dalla donazione delle opere in favore del Museo di Valmaggia, a Cevio, ci ha profondamente avvicinati: lui, mio ex studente – diventato curatore del Museo archeologico di Locarno e responsabile del servizio culturale della città (2001) – e io, memore delle felici vacanze passate con i miei genitori nel villaggio di Prato, in Val Lavizzara. Riccardo Carazzetti è stato uno dei pilastri della realizzazione dell’esposizione inaugurata qualche settimana fa. In quell’occasione abbiamo potuto condividere molti momenti e sono contento che abbia ancora potuto assistere alla convivialità dell’evento.

Ho conosciuto Riccardo nel 1971 presso gli scavi della necropoli del Petit-Chasseur a Sion. Era una persona molto appassionata. Lo ricordo deciso a voler concludere l’estrazione della fossa neolitica sulla quale stava lavorando malgrado, concluso lo stage, dovesse correre a prendere l’ultimo treno in direzione del Ticino e tutti noi gli facessimo pressione per fargli abbandonare i suoi attrezzi. È stato un periodo esaltante, ricco di numerose discussioni. Non eravamo lontani dagli avvenimenti del 1968.

Nel 1980 Riccardo assunse la direzione degli scavi in occasione della costruzione del parcheggio della Planta a Sion e scoprì un’occupazione del Tardo neolitico in Vallese, periodo fino ad allora sconosciuto nella regione. Era la prima volta che affidavo a uno studente l’intera responsabilità di uno scavo di così grande importanza; in effetti ero occupato altrove sul cantiere di Rances, nel Canton Vaud.

Alla facoltà di Scienze dell’Università di Ginevra, Riccardo aveva realizzato un lavoro di diploma in archeologia preistorica consacrato agli scavi particolarmente ingrati del sito di Collonges, in Vallese, che aveva diretto nel 1981. Riccardo Carazzetti era pieno di progetti quando la malattia l’ha portato via.

Era appassionato delle stele scoperte nella necropoli del Petit-Chasseur. Recentemente aveva identificato, dai finestrini del trenino Centovallina, una stele piantata davanti a una casa edificata in occasione della costruzione della ferrovia, sopra Domodossola, in Valle Vigezzo. Aveva pertanto cominciato una ricerca storica sulle condizioni che avevano portato alla sua scoperta e aveva identificato in questo oggetto un’opera degna di interesse. Da poco era entrato in contatto con l’attuale proprietario dell’abitazione e aveva gettato le basi per uno studio più approfondito. La scoperta mostra che questo genere di manufatti neolitici così spettacolari sorpassavano ampiamente i confini del Vallese e della Valle d’Aosta, dov’erano conosciuti finora.

Lavorava anche come esperto del periodo neolitico, in collaborazione con Samuel van Willingen, a una pubblicazione sulla ceramica neolitica scoperta sul sito del Castel Grande a Bellinzona. Oggi lascia dunque questo lavoro incompleto.

Grande conoscitore della storia dell’arte ticinese, aveva inoltre il progetto di scrivere una sintesi sugli artisti che si sono interessati alla Valmaggia. Abbiamo preso conoscenza di un articolo redatto da Riccardo estremamente ben documentato sul soggetto. L’equipe dello scavo del Petit-Chasseur perde Riccardo Carazzetti, un collega e un amico di poche parole, che ha però lasciato una traccia profonda nel nostro gruppo di ricercatori. La realizzazione dell’esposizione a Cevio mi ha avvicinato a lui attraverso la scoperta di interessi comuni che andavano ampiamente oltre le contingenze materiali e le esigenze del nostro lavoro.

laRegione, Di Alain Gallay, Professore Onorario dell’Università di Ginevra

https://www.cdt.ch/ticino/locarno/a-cevio-due-mondi-che-s-incontrano-nell-arte-MI1093178?_sid=EGisAEz4

https://www.azione.ch/cultura/dettaglio/articolo/lo-sguardo-dellaltro.html

 

Link: 

 

https://www.google.com/search?q=riccardo+carazzetti&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=2ahUKEwiFxZqu69fuAhXHtKQKHfhAAAUQ_AUoAXoECAUQAw&biw=1792&bih=899

https://www.youtube.com/watch?v=fZcy1XiBBt4

https://www.artribune.com/tribnews/2013/09/un-cinese-modernista-della-prima-ora-arriva-a-locarno-la-prima-retrospettiva-dedicata-a-zao-wou-ki-a-cinque-mesi-dalla-scomparsa-ecco-le-immagini/attachment/riccardo-carazzetti-direttore-dei-musei-di-locarno-e-curatore-dellesposizione/

https://www.rsi.ch/rete-due/programmi/cultura/geronimo/Foto-pitture-Bondo-e-il-Ticino-Varlin-a-Casa-Rusca-2560618.html

https://books.google.ch/books/about/Varlin_e_il_Ticino.html?id=MLfBjwEACAAJ&redir_esc=y

https://www.pressreader.com/switzerland/laregione/20190607/282222307255038

http://www.fondazioneremorossi.ch/docs/xp_090509_gdp.pdf

https://www.exibart.com/evento-arte/jacques-lipchitz-1891-1973-retrospettiva/

https://www.lafeltrinelli.it/libri/pierre-pedroli-temi-ediz-illustrata/9788896799345

http://www.katjasnozzi.ch/books/

http://www.swisscastles.ch/Tessin/locarno.html

https://nb-helveticat.primo.exlibrisgroup.com/discovery/fulldisplay?docid=alma991003541069703976&vid=41SNL_51_INST:helveticat

https://www.e-periodica.ch/cntmng?pid=bat-001:2014:26::50

http://www.lacolomba.ch/artisti-del-900/fornera-luciano/mostra-luciano-fornera-il-diario-interiore/

https://www.agendalugano.ch/system/rich/rich_files/rich_files/000/009/371/original/locandina.pdf

https://www.sikart.ch/content.aspx?sid=14437152

https://www.swissinfo.ch/ita/duerrenmatt-pittore-a-locarno/3291346

https://luigipericle.org/2018/11/02/luigi-pericle-dal-59-ad-ascona-in-quegli-anni/

https://library.nga.gov/discovery/fulldisplay/alma991828083504896/01NGA_INST:NGA

https://www.mobinet.ch/aktuell/j03/m07/TN-030711-d1.html

http://www.stellanove.ch/event_gunda_dimitri.htm

https://erichschmid.ch/page.php?2,3,5,6,4,1

http://www.ticinolive.ch/2019/07/02/enrico-nani-filippini-artista-figurativo-una-scoperta-di-jean-olaniszyn/

https://www.varesefocus.it/varesefocus/vf.nsf/web/B530CCBA2C57127DC1256B0C00503D19?OpenDocument

https://www.laregione.ch/cantone/locarnese/1438160/museo-onsernonese-visitatori-loco-mulino

https://museocasarusca.ch/

https://www.archivio-tipress.ch/event/it/1/12208/02-06-2007/Locarno%3A+convegno+internazionale+500esimo+fondazione+Rivellino

https://lanostrastoria.ch/entries/1EaXk9dAyNV

https://www.nzz.ch/kunst_und_politik-1.8432490?reduced=true

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Fotografie di CARAZZETTI Riccardo

  • Art Gallery L'UOVO DI LUC
  • Art Gallery L'UOVO DI LUC
  • Art Gallery L'UOVO DI LUC
  • Art Gallery L'UOVO DI LUC

© 1999 - 2021 Art Gallery L'UOVO DI LUC | Spazio Arte Mappale 249 | Via Virano | 6814 Cadempino