Biografia

 

Vera Haller, * 4.7.1910 Budapest, † 25.2.1991 Lugano. Vera Racs nasce a Budapest il 4 luglio 1910 in una famiglia della classe media, d’origine ebraica. Abbiamo poche notizie che riguardano l’infanzia: sappiamo che la formazione scolastica è avvenuta in un collegio cattolico, probabilmente in considerazione delle condizioni politico-ideologiche della giovane nazione ungherese del tempo.
Dal 1929 al 1931 segue i corsi di danza della scuola Isadora Duncan, diretta dalla sorella di questa, Elisabeth, a Salisburgo, ottenendo il diploma d’insegnante di danza classica. Contemporaneamente s’impratichisce con il disegno di rappresentazione del movimento (Bewegungzeichnung) presso la Kunstgewerbeschule di Vienna sotto la guida di Margarethe Hammerschlag (1894-1944 Auschwitz).
Rientrata a Budapest nel 1932, per un paio d’anni si occupa di scenografia ed è attiva nell’ambito di realizzazioni cinematografiche. In questo contesto conosce il noto regista e montatore di film Hermann Haller (Zurigo 1909-1985 Boswil),che sposa nel 1935 ottenendo la cittadinanza elvetica. Alle soglie della seconda guerra mondiale, la coppia lascia l’Ungheria e, dopo una breve sosta a Berlino, si trasferisce in Svizzera, a Zurigo.
Qui la formazione dell’artista, nel campo delle arti figurative, continua alla Kleine Akademie sotto la guida di Henry Wabel (Zurigo 1889-1981).
Nasce l’amicizia ed il sodalizio artistico con Jenny Losinger-Ferri (Lugano 1902-1993) che si intensificherà ulteriormente quando l’artista si stabilirà in Ticino. 
Nel 1949 compie un viaggio di studio in Olanda, l’anno seguente in Spagna, nel 1951 in Italia, si reca pure a più riprese, dal 1951 al 1955, a Parigi dove si perfeziona all’Académie de la Grande Chaumière sotto la guida di Edouard Mac-Avoy (1905-1991).
Diventata, nel 1952, membro della sezione zurighese della SPSAS (Società Pittori Scultori e Architetti) e della WbK (Werkbund bildender Künstler),tiene, nel 1953 la sua prima personale a New York dove conosce lo scrittore e critico d’arte James Fitzsimmons (Shanghai 1919-1985 Lugano). Fitzsimmons raggiunge l’artista a Zurigo istaurando un rapporto che porterà al secondo matrimonio di Vera Haller nei primissimi anni ’60.
Nel 1961 la coppia di stabilisce a Lugano dove Fitzsimmons dirige la prestigiosa rivista d’arte contemporanea Art International, da lui fondata nel 1958.
Vera Haller, alla ricerca di un proprio spazio creativo, affitta dal 1966 una modesta casa nel nucleo di Mezzovico.
In Ticino la coppia alterna ai numerosi spostamenti professionali diversi soggiorni di svago e studio nell’Africa del nord, nel sud-est asiatico e nelle regioni mediorientali, nelle Antille, viaggi da cui l’artista trae abbondanti e sempre nuovi motivi per la pittura.
La sua attività artistica in Ticino è strettamente legata alle attività della sezione ticinese della SPSAS e della STBA (Società ticinese di Belle Arti).
Vera Haller, alla morte del marito, si ritira nella casa-atelier di Mezzovico dove risiede fino alla sua scomparsa a Lugano il 25 febbraio 1991.

Malerin, ursprünglich Tänzerin. Nach 1944 bildkünstlerische Ausbildung an der Akademie Wabel in Zürich und 1951 an der Académie de la Grande Chaumière in Paris

 

Link: 

http://www.verahaller.ch/

https://www.google.com/search?q=vera+haller&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwimhJqmoLfgAhUyx4sKHRzAB2sQ_AUIDigB&biw=1330&bih=718

 

 


Fotografie di HALLER Vera

© 1999 - 2019 Art Gallery L'UOVO DI LUC | Spazio Arte Mappale 249 | Via Virano | 6814 Cadempino