Biografia

Franco Rognoni nasce a Milano il 20 settembre 1913. Frequenta i corsi serali presso la Scuola Superiore d'Arte del Castello Sforzesco di Milano dove insegna Arte Applicata il pittore Gianfilippo Usellini. La sua formazione artistica, quasi interamente da autodidatta, lo porta a godere e capire molto presto le nuove forme d'arte e ad amare artisti come Modigliani, Sironi, Licini e gli stranieri Picasso, Chagall, Rouault, Beckmann, Grosz, Klee, Kokoschka. Ma la svolta della sua formazione artistica avviene frequentando la ricchissima biblioteca del critico d'arte Raffaello Giolli dove, attraverso le riproduzioni, studia l'opera degli artisti stranieri che lo entusiasmano e lo stimolano molto. La sintesi biografica non può ignorare la profondità con la quale Rognoni ha fatto propri stimoli umani, culturali ed artistici. Ne sono conferma le amicizie e le intense frequentazioni negli anni con il poeta e coetaneo Vittorio Sereni, con il filologo Dante Isella e il rapporto di collaborazione e affetto con il musicista Riccardo Malipiero. Tra gli incontri più significativi della maturità emerge quello con Leonardo Sciascia del quale illustra con sei acqueforti la Storia della povera Rosetta. Uno dei luoghi di grande rilievo che ha influito sulla vita artistica e umana del Maestro è stata la Galleria Annunciata, come già ricordato, diretta da Bruno Grossetti e punto d'incontro per letterati ed artisti tra i più significativi del momento. Franco Rognoni, dopo oltre sessant'anni di vita artistica ininterrotta, muore a Milano l'11 marzo 1999.

 

Riconoscimenti / mostre

1939: Giò Ponti invita Rognoni a collaborare con la VII Triennale di Milano realizzando dei disegni.

1947: Nancy, Rognoni vince il primo premio per l'incisione all'Esposizione Internazionale.

1950: Trieste, Rognoni vince uno dei premi speciali della giuria alla Settima Mostra della caricatura organizzata dall'ENAL, dall'Ente per il Turismo e dall'Associazione Stampa Giuliana.

1953: Mostra del Disegno per il Decennale della Resistenza a Biella, 25 aprile/2 maggio. Rognoni riceve un premio acquisto. L'opera viene collocata nel Museo di Biella.

1953: Mostra Nazionale dell'Incisione e del Disegno. Lecco 11/25 settembre, in occasione delle celebrazioni manzoniane. Rognoni vince il secondo premio ex-aequo.

1956: Maggio. Concorso per il manifesto murale in occasione del Primo Festival della canzone milanese indetto dalla Famiglia Meneghina e l'Ente Provinciale per il Turismo di Milano. Rognoni vince il primo premio.

1957: Lettera di incarico della RAI - Radiotelevisione Italiana per fornire i bozzetti delle scene e i costumi della Mavra di Stravinskij.

1960: Palermo, Mostra Nazionale di Pittura Contemporanea. Premio Città di Palermo. Rognoni vince il Premio Città di Palermo ex aequo con Emilio Scanavino.

1961: Premio Marche Mostra Nazionale d'Arti Figurative. Ancona. Rognoni vince il Premio acquisto Presidente Camera dei Deputati.

1964: Palermo Mostra Nazionale di Arti Figurative "L'arte contro la mafia". Rognoni vince il primo premio.

1964: Con lettera dell'architetto Mario Gottardi per conto della Soc. Italia Costr. 1577 Ansaldo Genova, vengono approvati i bozzetti di Rognoni per la decorazione di quattro pannelli nella sala delle feste della Michelangelo.

1968: Como, "Sesto Premio Internazionale di Pittura". Rognoni riceve la medaglia d'oro dell'Unione Industriali di Como.

1968: Milano, Castello Sforzesco. "Premio Grazia di Pittura Contemporanea". Rognoni vince il premio a parità con altri quattro artisti.

1972: Torino, Palazzo Carignano. Mostra Nazionale in bianco e nero. "Mazzini, il volto, la figura, un episodio" A Rognoni viene attribuita una medaglia d'oro insieme ad altri tre artisti. La mostra sarà portata anche a Zurigo, Ginevra, Berna.

1972: Civica Galleria di Campione d'Italia. "Ottavo premio di pittura internazionale Campione d'Italia". A Rognoni viene conferito il premio ex aequo.

1972: Torino, Galleria del Parlamento, Palazzo Carignano. L'Associazione Amici Museo Nazionale del Risorgimento dedica una mostra a Rognoni "Franco Rognoni. Retrospettiva grafica 1944 / 1970". La mostra viene inaugurata dal Ministro del Turismo e dello Spettacolo on. Vittorio Badini Confalonieri.

1973: Il Comune di Alessandria nel Palazzo Comunale organizza la mostra proveniente da Torino "Franco Rognoni. Retrospettiva grafica 1944 / 1970"

1973: Como, Premio di pittura "Colonnina d'oro Manlio Rho" Medaglia d'oro del Presidente della Repubblica a Franco Rognoni.

1978: Ancona, "Ginestra d'oro del Cònero". Rognoni vince un primo premio a parità con altri artisti.

1983: Franco Rognoni viene nominato accademico dell'Accademia Nazionale di San Luca.

1983: Milano Il numero 235 - 36 della Rassegna internazionale di arti e scienze e lettere "Valigia diplomatica" è dedicato a Franco Rognoni.

1988: Pescara, Rognoni riceve il primo premio "Città di Pescara Ex Libris - D'Annunzio 88".

1995: Novosibirsk, Rognoni viene invitato a partecipare alla mostra "Pittura e Grafica italiana" con altri undici pittori.

2003: Milano, "Franco Rognoni. Interni/Esterni", mostra antologica che il Comune di Milano dedica a Rognoni come riconoscimento della sua presenza nella pittura e cultura milanese e come omaggio all'artista dopo la sua morte.

 

Il sito web di ROGNONI Franco:http://www.francorognoni.it/


Fotografie di ROGNONI Franco

Art Gallery L'UOVO DI LUCArt Gallery L'UOVO DI LUC
  • Art Gallery L'UOVO DI LUC
  • Art Gallery L'UOVO DI LUC

© 1999 - 2017 Art Gallery L'UOVO DI LUC | Spazio Arte Mappale 249 | Via Virano | 6814 Cadempino