Biografia

 

Pietro Salati, * 10.3.1920 Lugano, † 2.8.1975 Lugano, fu personaggio conosciuto e ben amato, specialmente in Ticino e a Lugano, dove nacque nel 1920 e dove ha sempre vissuto. Svolse la sua formazione artistica con Semeghini, Marini e De Grada presso l’Istituto Superiore di Arti Grafiche di Monza e ottenne il diploma nel 1939. Per alcuni anni fu redattore del quotidiano "Libera Stampa". In seguito pubblicò libri di poesia, di viaggio, d’indagine e documentazione del patrimonio artistico e artigianale del Ticino, che gli valsero nel 1960 il Premio Schiller. Nel contempo gli furono affidati diversi incarichi, tra cui l’affresco sullo scalone del palazzo governativo di Bellinzona nel 1956. Ricevette svariati riconoscimenti e vinse diversi concorsi, come il primo premio per il mosaico della Biblioteca cantonale di Lugano nel 1941. Molte esposizioni personali, di gruppo e collettive in Svizzera e in Italia lo videro impegnato con successo. Senza mai abbandonare la pittura, dopo un’esperienza quale insegnante di disegno al Ginnasio di Lugano, fondò - insieme a Taddeo Carloni - il CSIA, Centro scolastico per le industrie artistiche, di cui fu il primo direttore (1962-1975) e ove insegnò la storia dell'arte fino alla sua morte, avvenuta nel 1975, all’età di 55 anni.

Uomo dinamico, generoso e ironico, fu un amante della buona tavola e delle lunghe serate e nottate trascorse a discutere con amici, allievi e conoscenti. I suoi interessi furono molteplici: oltre l'arte visiva amò profondamente la letteratura (fu co-fondatore e membro della giuria del Premio letterario Libera Stampa),e questa passione, soprattutto quella per Hemingway, lo condusse a divenire un esperto di fauna africana e di corride, nonché della nostra flora insubrica. Appassionato di calcio e ciclismo giocò nella nazionale svizzera dei giornalisti. Non va poi dimenticato il suo profondo impegno sociale che lo condusse a una lunga militanza nel Partito Socialista e nel Consiglio Comunale e Municipio di Viganello. Dopo la scissione del 1969, si era adoperato per cercare di mediare tra le fazioni del movimento socialista ticinese; pare avesse fatto suo il monito di Turati: “bisogna essere socialisti nonostante i socialisti”.

Era stato allievo di Marino Marini all’Istituto Superiore di Arti Grafiche di Monza. Pittore e grafico, Salati è stato fra i promotori del Centro scolastico per le industrie artistiche (CSIA),del quale fu direttore dal 1962 fino al 1975. Membro della giuria del Premio letterario Libera Stampa, Salati è anche autore di numerose pubblicazioni: poesie, resoconti di viaggio, ricerche sul patrimonio artistico e artigianale del Ticino; per i suoi saggi ha ottenuto nel 1961 un Premio Schiller.
 

link:

https://www.google.com/search?q=pietro+salati&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjwmqzWx53gAhXKMewKHazaDs0Q_AUIDigB&biw=1330&bih=716

https://www.google.com/search?q=pietro+salati&tbm=isch&source=iu&ictx=1&fir=JL1aqEKg3DHhhM%253A%252CUR0Zc2r_g6OgMM%252C_&vet=1&usg=AI4_-kTTzhJpQl0nfnw2xuvfUoP3LFVZcg&sa=X&ved=2ahUKEwjD-43-iLDiAhVCNOwKHcHKDecQ9QEwB3oECAkQEA#imgrc=_&vet=1

http://www.salati.info/salati/preswebquadrisalati.f/index.html

https://m4.ti.ch/fileadmin/DECS/DS/Rivista_scuola_ticinese/ST_n.173/ST_173_Buffi_Bianchi_Nembrini_per_i_30_anni_CSIA_.pdf

https://www.lanostrastoria.ch/medias/91783

https://www.abebooks.it/prima-edizione/Pietro-Salati-1920-1975-Bellinelli-Eros-Rissone/11299201842/bd

https://www.e-periodica.ch/cntmng?pid=kas-001:1989:40::519

 

 

 

Risultati immagini per pietro salati

 

 

 

 

 


Fotografie di SALATI Pietro

© 1999 - 2019 Art Gallery L'UOVO DI LUC | Spazio Arte Mappale 249 | Via Virano | 6814 Cadempino